Gita scolastica

Eh si, non è che mi sia dimenticata di scrivere un nuovo post, è che sono partita per l’annuale gita scolastica con 6 colleghi e 75 ragazzi di terza e quarta, corsi ragionieri e geometri.

Quest’anno l’itinerario spaziava tra Emilia e Toscana. Albergo in alta montagna, temperatura da neve sopra l’appennino e spostamenti in pullmann a Bologna, Modena, Maranello e Pisa, questa sulla via del ritorno verso Roma. 

 

Quattro giorni di full immersion  nella natura e nella cultura con studenti e con i colleghi. Un gruppo di prof molto composito, che spaziava dalle insegnanti amiche (una delle quali, purtroppo, si è ammalata ed ha passato ben due giorni in albergo in preda alla febbre) a colleghi simpatici, con l’eccezione di un cafone docente di educazione fisica dalle boutades così grevi che Boso e Calderoli messi insieme potrebbero sembrare due damerini al suo confronto.

Frequenti spostamenti in pullmann sul versante appenninico, ricco di curve mozzafiato ispiranti alla cinetosi, hanno trasformato il vostro abituale angelo in  una versione moderna di nurse tra il modello Florence Nightingale e la curandera sciamanica. Ho curato un sedicenne dante di stomaco somministrandogli le ultime gocce del mio sciroppo  alle erbe che avevo portato per precauzione, in caso di raffreddore, spacciandole per cura miracolosa per il mal d’auto…e l’effetto placebo ha funzionato alla perfezione, dato che il piccolo, dopo un po’, appena avuto un attimo di libertà,  festeggiava alla grande la ritrovata salute con un mega panino …ah, la gioventù 🙂


Tra cure e somministrazioni di medicinali di primo soccorso ad influenzati e rimasti secchi per il freddo, soprattutto il giorno dopo una scorribanda naturalistica su per il Corno alle Scale, temperatura -4 e neve su per i picchi,  la gita è andata avanti fino al giorno clou per ragazzi e prof maschi soprattutto: la visita del Museo Ferrari a Maranello. Mi sono sorpresa dopo un po’ ad ammirare i modelli delle famose automobiline col cavallino rampante, così aerodinamiche da sfidare le leggi dell’attrazione terrestre.

Tra Bologna e Modena, devo ammettere di aver senz’altro preferito quest’ultima, una cittadina più intima, più pulita, più decorosa e ai miei affetti più cara perché casa della mia amica blogger Elisa, la bella e solare Zingara Felice, che da sempre amo chiamare Foxy Lady. E’ stata la prima volta che ho incontrato Elisa, ma era come l’avessi sempre conosciuta, ed in fondo è normale, dopo quasi 6 anni di blog e di frequentazioni anche di recente in FB. L’emozione è stata grande, l’incontro felice e intenso…che gioia…

Tra su e giù quotidiani dai monti alle colline, tra scherzi e sorrisi con i ragazzi e colleghi,  poetiche passeggiate serali, la breve vacanza è andata via con un po’ di malinconia finale. Alla preside diremo che i nostri ragazzi sono stati molto bravi, che hanno ricevuto i complimenti degli albergatori.

Si torna a casa contenti, gli occhi ancora pieni di bellezza e il sorriso sulle labbra.

E pronti al prossimo viaggio…  😆

Annunci

16 thoughts on “Gita scolastica

  1. Devono esseres stati dei bei giorni. Io – da studentessa – ho dei ricordi splendidi delle gite scolastiche. Immagino che dalla parte degli insegnanti la cosa sia parecchio più complessa (solo la responsabilità!), però mi sembra di leggere che sia stato, nel complesso, bello!
    Sono molto d’accordo con te quando dici che ti piace più Modena. Fermo rstando che trovo Bologna una città stupenda – ultimamente però l’ho vista più sporca e trasandata – Modena è un gioiello, di monumenti, le case…fino al pavé per le strade!!!!

    Mi piace

  2. Sorelle per scelta ..quelle che la vita fa incontrare e scegliere …
    questo è quello che ho percepito abbracciandoti ..ma non avevo dubbi che sarebbe stato così …. e poi preferendo Modena a Bologna hai acquisito 100.000 punti sia da parte mia che da parte di Sara .. rido …
    un abbraccione immenso …e a presto..spero prestissimo ….

    Mi piace

  3. Periodo di gite scolastiche, mi pare di capire…
    Bello l’itinerario che avete percorso, e soprattutto bello il fatto che ti abbia dato l’opportunità di incontrare un’amica virtuale… Anche io devo a una gita scolastica di questi giorni l’opportunità di aver incontrato una cara amica, come leggerai altrove…
    Buona settimana!

    Mi piace

  4. che belle le gite scolastiche! le ricordo con piacere da studentessa e le condivido e favoreggio da insegnante per quello stare insieme in un modo completamente diverso.A volte, inoltre,nemmeno importa tanto dove vai coi tuoi ragazzi: anche in un campo fiorito o sulla spiaggia a giocare al pallone….ciò che conta è lo stare bene insieme. Certo, se l’itinerario è interessante, naturalistico, artistico, come nel tuo caso, allora si aggiunge qualche componente in più di esperienza che si ricorderà per sempre.
    bello anche aver scelto un itinerario tutto italiano e aver incontrato un’amica.
    ciao

    Mi piace

  5. Le gite scolastiche hanno un fascino del tutto particolare.
    Io le ho vissuta dalla parte dello studente, ma credo che anche per i docenti, a parte qualche preoccupazione in più per i ragazzi, sia lo stesso.
    Ti auguro una buona settimana Santa, con amicizia, Vito

    Mi piace

  6. Ma che “PIENO” questo blog!!!!
    bello e interessante, un sacco di cose da leggere!!
    lo farò con calma, alcune cose mi interessano in modo particolare!
    Ma vedo che sei stata a Pisa, la mia città..mia, non proprio…comunque ci abito.
    Son felice che tu mi abbia trovata!
    piacere, mi chiamo Ivana ma tutti mi chiamano vento,qui e fuori!
    🙂
    buona giornata con simpatia!

    Mi piace

  7. Davvero bella questa gita, che bel periodo quello della scuola, putroppo quando lo si vive non ci si rende conto della sua bellezza….Hai incontrato Elisa?? 🙂 Son contento per te, anche per è una carissima amica peccato che abita tantissimi km da me.
    Vabbè ti auguro buona giornata, smack
    Emilio 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...