Donne

Hanno pezzetti di pane e farina tra i capelli,
sanno d’olio e basilico,
ma sono belle lo stesso
con le vesti chiare sulla pelle candida,
che si alzano appena al soffio del vento,
le donne,
al sole d’estate.
Portano insieme a borse pesanti
pensieri stanchi,
facendoli danzare al canto delle cicale
e al mormorio di fronde,
mentre con dita sudate suonano
polverose ringhiere di deserti giardini
quando all’ombra il sole
induce a star col capo chino,
le donne,
al sole d’estate.
Tessono giorni migliori, sognando là dove
di more profuman le siepi
e di luci saltellantiricopre il mare,
mentre variopinte farfalle
brulicano i prati
e non vedono l’ora di parlare alla luna,
senza la fretta di tornare a casa,
per chiudere la porta
con imprudenza lasciata socchiusa,
le donne,
al sole d’estate.

Fiorenza Perotto

Dedicata alle donne, a tutte le donne e alla femminilità da difendere e da proteggere contro chi la vuole negare e vuole rinchiuderne il pensiero e la libera espressione…

Annunci

12 thoughts on “Donne

  1. Mi piacerebbe che l’8 marzo venisse inteso quale giorno di memoria, di solidarietà, di riflessione, di lotta, di condivisione, di consapevolezza; come giorno di denuncia, per tutte le donne licenziate, sottopagate, sfruttate, violate, uccise; come giorno di partecipazione. Partecipazione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...