E così dimenticammo le rose

11 Mag

The roses’ lovers, Marc Chagall

In un momento
Sono sfiorite le rose
I petali caduti
Perché io non potevo dimenticare le rose

Le cercavamo insieme
Abbiamo trovato delle rose
Erano le sue rose erano le mie rose
Questo viaggio chiamavamo amore

Col nostro sangue e colle nostre lagrime facevamo le rose
Che brillavano un momento al sole del mattino
Le abbiamo sfiorite sotto il sole tra i rovi
Le rose che non erano le nostre rose
Le mie rose le sue rose

P.S. E così dimenticammo le rose.

(Dino Campana per Sibilla Aleramo)

(da “Canti orfici”, 1928)

Xternal-50T556ndLGSCU

Stefano Accorsi recita la poesia nel film “Un viaggio chiamato amore”

3 Risposte a “E così dimenticammo le rose”

  1. gabriarte 11 maggio 2012 a 10:08 PM #

    le rose sono bellissimi fiori è un vero peccato vederle sfiorire ma nascerano altre rose ancora più belle da raccogliere per te, Ciao Angelo bellissimo post come sempre

    "Mi piace"

  2. newwhitebear 12 maggio 2012 a 10:15 PM #

    Dino Campana, un poeta maledetto come qualcuno lo definisce, ma per me sublime nell’esprimere sentimenti profondi e sinceri.
    Buona serata.
    Un abbraccio

    "Mi piace"

  3. fausta68 14 maggio 2012 a 7:19 AM #

    Che bella!!! Buona settimana Harielle!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: