Maturità

Ho liberato la stanza dove dormo, dove sogno,

Liberato la campagna e la città dove passo,

Dove sogno da sveglia, dove il sole si alza,

Dove, nei miei occhi assenti, la luce si addensa.

 

Mondo a casaccio, senza superficie e senza fondo,

Dalle grazie dimenticate appena riconosciute,

La nascita e la morte mescolano il loro contagio

Nelle pieghe della terra e del cielo confusi.

 

Non ho separato nulla ma ho raddoppiato il mio cuore.

Amando, ho creato tutto: reale, immaginario.

Ho dato la sua ragione, la sua forma, il suo calore

E il suo ruolo immortale a colui che mi illumina.

 

 P. Eluard 

un post senz’altro adatto allo spirito in cui mi trovo, silenzioso e contemplativo

in un oceano di silenzio rifletto e sono in equilibrio

nei prossimi post vi racconterò la mia esperienza sul reiki…con calma, però  🙂

 un abbraccio da Harielle

Annunci

16 thoughts on “Maturità

  1. Ciao Rosy, io penso che con il sistema di vita che abbiamo oggi così frenetico, fermarsi a riflettere sia saggio, serve per riordinare le idee, a fare dei bilanci e a valutare il positivo dal negativo, senza barare possibilmente.
    Un Abbraccio Arturo.

    Mi piace

  2. il silenzio è uno stato in cui possiamo meglio ascoltare noi stessi, l’importante è avviciniarsi con una certa calma, perchè anche i nostri pensieri, qualora fossero invadenti, potrebbero far rumore.
    Naturalmente parlo di un silenzio relativo, perchè il silenzio assoluto non potremo mai ascoltarlo, infatti se intorno a noi vi fosse completa assenza di suono, udremmo battere il nostro cuore.
    Adoro questo brano di Battiato, cantato nell’occasione da Alice, la ritengo una delle sue più belle canzoni.
    Ti auguro una buona giornata, con amicizia, Vito

    Mi piace

  3. Mi piace Eluard, lo leggevo da ragazza, le sue poesie hanno fatto da colonna sonora alla mia giovinezza. Io trovo pace nella Natura, sono fortunata ad averla a portata di mano, è quella la mia terapia, la mia cura. Ultimamente ho perso una Persona importante ed ho lasciato andare un’altra che mi aveva ferita e continuava a farlo senza rendersene conto. Non ho più voglia d rapporti sterili, anch’io ho bisogno di calma, di silenzio, ho bisogno di me.
    ♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥
    Ciao e grazie della mail, mi dispiace andare sul “terreno” ma se vuoi un goulash tenero che si scioglie in bocca adopera il guanciale (la guancia) di bovino oppure di maiale ma cuocilo meno. Ciao e buona giornata.

    Mi piace

  4. versi molto significativi.
    non è facile stare in equilibrio in un oceano di silenzio. Ancora una volta possono venirci in aiuto la bellezza del Creato e gli affetti veri che ci circondano.
    Un abbraccio, ciao

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...