Venne, visse

Dedicata alla vita che trasforma e che insegna

Ad ogni ruga che si aggiunge allo sguardo, ad ogni esperienza che ci arricchisce

Ad ogni speranza.

That’s  about my life

 

Venne, visse
s’infranse giovinezza come onda sul limo
e dalla vita 
frantumata come spuma fu

Così l’amore che come un dono raro 
venne a visitarmi
abbandonò la casa della mia anima 
e mi lasciò
un corpo non più perfetto
un viso reticolato di dubbi e di perchè

e una mente superba che tutto comprende
anche se non sa accettare
il tempo che va

Harielle 

dipinto di Edward R. Hughes, the Valkyrie ‘s Vigil

 

Annunci

8 thoughts on “Venne, visse

  1. Davvero una bella voce, quella di Di Giacomo, e le loro canzoni erano dei testi “ermetici” e percio’ bellissimi. “..e danzerai sopra una stella marina..moby dick, bada a te, se ti innamorerai..” e’ la canzone “Moby Dick” (o si scrive “dik”?), che sicuramente ricorderai. Ciao Harielle 🙂

    Marghian

    Mi piace

  2. Leggere i tuoi bei versi con questo sottofondo musicale e quell’azzurro del dipinto di Huges addolcisce la malinconia che esprimono. “Venne, Visse” : sono già regali della Vita. “Vivrà” è l’altro regalo che ci attende. A noi averne massima cura.
    Un abbraccio,
    Marirò

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...