K. e lo yoga della risata

Mia sorella Katerina è leader dello yoga della risata e qualche tempo fa mi ha voluto “trascinare” in una sessione di questa nuova ed emergente disciplina.

Lo Yoga della Risata (Hasyayoga), è una forma di yoga che fa uso della risata autoindotta.

La risata è un fenomeno naturale, e non necessariamente implica la comicità o la commedia. Da un’idea del medico indiano di Mumbay, il dottor Madan Kataria, ha avuto origine il primo Club della Risata, in un parco pubblico, il 13 marzo 1995, con un minuscolo gruppo di membri attivi. Oggi si contano oltre 6000 Club in 60 paesi circa che fanno di questa forma di yoga un fenomeno di portata mondiale.

Le sessioni di Yoga della Risata iniziano con semplici esercizi di riscaldamento, che comprendono stretching, vocalizzazioni, battito delle mani e movimenti del corpo. Tutto ciò aiuta a far cadere le inibizioni e a sviluppare sentimenti di giocosità. Gli esercizi di respirazione si usano per preparare i polmoni alla risata; sono poi seguiti da una serie di “esercizi di risate”, che combinano elementi di teatro (azione sostenuta da tecniche di visualizzazione) con la giocosità.

Questi esercizi, quando si combinano con le dinamiche di gruppo, portano a una risata incondizionata, prolungata e sostenuta. Gli esercizi di risate sono intervallati dagli esercizi di respirazione. Venti minuti di risate sono sufficienti per sviluppare benefici fisiologici importanti.Aumento delle endorfine in circolazione, stabilizzazione della pressione, senso di serenità generale.

I risultati su di me? Beh, vi dico che all’inizio sarebbe stato più facile chiedermi di spogliarmi in pubblico. Ridere davanti a sconosciuti e all’inizio senza motivo è peggio che togliersi un indumento, siamo più abituati a questo che alla risata. Paura del ridicolo, paura di relazionarsi ci ostacolano nel liberarci dalle emozioni…ma poi…

Poi, contagiata dalle ondate di risate collettive, mi sono lasciata andare. Non senza ammirare orgogliosamente la bravura della mia “sorellina” e dell’allegria contagiosa che è riuscita a creare intorno a sè. E con gioia mi sono abbandonata ad una risata allegra, gioiosa, spensierata..hahaha hohoho, come si dice nella specialità indiana 🙂

 

3b1c2-logo

Annunci

8 thoughts on “K. e lo yoga della risata

  1. Ho frequentato un seminario sullo yoga della risata e, inizialmente perplessa quanto te, ho poi compreso l’importanza di questa nuova tecnica dello star bene. Pensa che ora qualche esercizio lo applico con gli alunni e serve davvero!

    Ciao, sorrisi (qui ci stanno tutti) a te e a Katerina 😀

    Mi piace

  2. Ridere faì bene al corpo e allo spirito, anche in questi periodi bui,ben venga dunque lo yoga della risata, anche se basta guardare i nostri politici per ridere ma ridereeeee 😀
    Buona serata,Ross 😀

    Mi piace

  3. Se non proprio praticarla come “disciplina”, la risata- ma soprattutto il sorriso..- aiuta di sicuro 🙂

    Ciao Harielle. Sì, tutto bene. Anche a me piace.. leggere te :). Peccato che abbia poco tempo per le cose al di fuori del lavoro. Il web? Alla sera, dalle 2,30-21 alle..eh, se non voglio coricarmi alle due, devo staccare gia’ verso le 21,30 per farmi la cena. Pazienza, significa che…faccio quel che posso, pur se e’ pochino- per fare “blogging”, per fare musica, o per leggere proprio il tempo mi manca-. Ciao Harielle 🙂

    Marghian

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...