I ragazzi che salvavano i libri

RAGAZZI LIBRIE’ da un po’ di tempo che non scrivo su questo blog, ma non certo per mancanza di spunti da commentare, anzi, proprio per troppi impegni sia personali, che lavorativi.

Sono successe molte cose in questi mesi. La mia classe “tremenda”, quella di cui avevo parlato in un post autunnale,  che potete rileggere qui, è cambiata. Sono stati i libri a salvarla. E si. 

Avete tempo per leggere una storia? Una di quelle storie che sembrano banali, che sono tratte dalla vita di tutti i giorni, ma che poi diventano determinanti, fatali, virali, come dicono i miei studenti  🙂

Ebbene, la mia scuola, come tutte,  è un luogo di studio, ma anche di aggregazione sociale e di divertimento….e c’è una biblioteca. Piena di libri , circa 6500 volumi, come tutte le biblioteche dovrebbero essere, con una prof fissata per i libri che le fa da direttore…e quella sono io , con un collega distaccato dal servizio che mi aiuta

Un giorno, qualche mese fa,  sono stati gettati per sbaglio dei libri. Erano il lascito di un generoso donatore che ha portato a scuola la sua intera biblioteca privata. Di questi tempi, con l’aria che tira, una donazione di libri è una manna piovuta dal cielo!

20150515_155628

Disperazione somma mia e del mio collega,  ma per fortuna, il danno era recuperabile…e così ho chiesto  aiuto alla mia classe super riottosa  per recuperare i volumi prima che venissero gettati al macero.

E in quella mattina fredda di gennaio si è verificato un incontro provvidenziale tra una scolaresca, fino ad allora considerata ribelle e poco interessata,  e 100 libri. Libri di scuola, volumi di estetica, romanzi, poesie, volumi di scienze….

E così , in modo spontaneo e non programmato, per almeno 1- 2 ore a settimana,da  questo incontro è nato il desiderio di continuare la conoscenza dei libri e di imparare, estendendo l’invito anche ai ragazzi non avvalentisi della materia di religione, le competenze e i fondamenti della biblioteconomia per poi applicarli nella gestione della biblioteca. Li ho chiamati “I ragazzi che salvavano i libri”, parafrasando il titolo del romanzo di Markus Zusak “La bambina che salvava i libri”. 

E lo scorso fine settimana la classe intera è stata ospite di una manifestazione cittadina inserita nelle iniziative del maggio dei libri, “SeminarLibri”, di cui vi parlerò in un prossimo post, ricevendo i compimenti di bibliotecari e della responsabile della cultura del comune di Tivoli.

Post scriptum: la classe dei ragazzi che salvavano i libri non è poi così “terribile”, sappiatelo!

Loro hanno salvato dei libri, ma sono certa che anche i libri abbiano salvato loro…

 Ed eccoci qui, i ragazzi che salvavano i libri ed io, davanti alla biblioteca d’istituto rimessa a nuovo., tutti con un libro in mano 🙂

20150514_132140

Annunci

7 thoughts on “I ragazzi che salvavano i libri

  1. Sempre impegnata in qualcosa di buono e di utile per i tuoi ragazzi. Complimenti a te ed a loro. I ragazzi seguono i consigli degli insegnanti che sanno stimolarli e meritano la loro stima. Un caro saluto. 🙂

    Mi piace

  2. ma che bella cosa che avete fatto! hai ragione: loro, i tuoi ragazzi, hanno salvato i libri, ma anche i libri hanno dato un senso, una direttiva, un’àncora a cui loro si sono aggrappati. Complimenti a voi tutti per il progetto portato a termine. Questa è la Buona Scuola: quella che tra mille difficoltà, esce sempre vittoriosa di Valori.
    Ciao,
    Marirò

    Mi piace

  3. Ricordo un film, ma non ricordo interamente il titolo. “farenheit….-seguito da una sigla numerica-, dove i miliziani di un regime dittatoriale bruciava tutti i libri, ed ogni cosa che fosse fonte di cultura, e di memoria. Speriamo non accada mai. Oh, sta gia’..accadendo, “quelli di una determinata religione che distruggono la cultura “di un’altra”. Ecco ceh salvare quanti piu’ libri si puo’, e’ il modo per salvare l’uomo. Ciao.

    Marghian

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...