Chick lit, che piacere!

 

Love Books Pictures, Images and Photos

Eh si, sono stata un po’ assente, ma che volete farci, un po’ la ripresa lavorativa, (quest’anno faticosa e tempestosa per via di una serie di problematiche legate all’avvio della contestata riforma delle superiori e all’arroganza dei dirigenti…ve ne parlerò in altro post), un po’ la mia tendenza a perdermi per sogni e libri, ed ecco che il blog non risulta aggiornato da più di due settimane.
 
In effetti, in questo periodo estivo ho letto moltissimo, credo almeno venti libri. Da lettrice compulsiva e seriale, leggo anche tre libri contemporaneamente, talvolta quattro. Tra i titoli che ricordo con più piacere annovero Pane e tempesta di Stefano Benni, L’isola sotto il mare di Isabel Allende e Testimone inconsapevole di Gianrico Carofiglio, un autore che all’inizio vedevo con diffidenza immaginandolo commerciale e disimpegnato e che invece successivamente ho scoperto con piacere, leggendo anche il più affermato Le perfezioni provvisorie.
 
 
 Un libro trovato per caso in libreria e che mi ha avvinto è Ritratto di una sconosciuta di Vanora Bennett. Un testo che parte da un ritratto della famiglia di Tommaso Moro eseguito dal pittore fiammingo Holbein il Giovane e che abbraccia un periodo di storia inglese dominato da Enrico VIII  e dalla riforma protestante. Ho sempre amato gli scritti di Moro, ed è stata l’occasione di andare a ripassare un po’ di storia moderna e rileggermi Utopia e persino Elogio della Follia di Erasmo Rotterdam. Ve lo consiglio caldamente.
 
 Sir Thomas Moore Pictures, Images and Photos
 
Poi, ho giustamente dedicato e dedico sempre molto del mio tempo alla mia amica P., di recente operata e che domani inizierà un ciclo di terapie che la porteranno alla guarigione completa, e ci siamo scambiate moltissimi libri specie a soggetto divertente. In effetti, grazie a P. e a mia sorella Artemisia, ho scoperto la chick lit, come la chiamano gli anglosassoni, letteralmente letteratura per pollastrelle, un genere, per intenderci,  tra il sofisticato e il diario di Bridget Jones.
 
E così, complice anche il mio viaggetto a Torino, una città che mi affascina da sempre, ho scoperto la scrittrice Stefania Bertola e i suoi romanzi ( Biscotti e sospetti, Aspirapolvere di stelle ) ambientati in una città fatata, quasi magica. E che dire invece della cosmopolita Federica Bosco, con le sue esilaranti avventure di single in giro per il mondo? Con Mi piaci da morire, L’amore non fa per me e L’amore mi perseguita mi è parso di trovare una gemella, e di poter ridere delle sue vicende sentimentali quanto e più delle mie (!) 
 
Chick Lit Pictures, Images and Photos
 
Insomma, chick lit ogni tanto fa bene, non solo sotto l’ombrellone o durante i viaggi, ma anche sul comodino o in borsa nei momenti di pausa. E se sul bus o in metro mi doveste vedere un sorriso anche alle sei del mattino, in una giornata di pioggia, voi adesso sapete il perchè.
 
E voi che libri avete letto? Su, ditelo all’Angelo…
 
 

Angel Reading Pictures, Images and Photos

Annunci

16 thoughts on “Chick lit, che piacere!

  1. Ciaoo il periodo passato a leggere non è mai trascorso invano.Io non ho letto nulla, ma ti posso assicurare che ho da parte unabella scorta, e, dal 16 novembre, quando dovrei andare in pensione,penso proprio che ne farò un sol boccone.Ti auguro una buona giornata, con amicizia, Vito

    Mi piace

  2. Ultimamente devo ammettere che leggo pochissimo ma ho sempre amato la lettura. Nulla è paragonabile all’atmosfera in cui ci si immerge sfogliando un libro, è nutrimento per la mente.Cosa che non si può dire per il cinema…un abbraccio carissima Harielle!

    Mi piace

  3. La lettura del libro mi trasmette l’atmosfera e le sensazioni che l’autore genera con magia tramite le parole, una dietro l’altra portandomi con senso fino alla fine e bene si ricorda. Il film no, magari è bello e fatto bene, ma è come ordinare e consumare un Hot Dog da Mc Donalds, buono ma solo in quel momento.Preferisco il libro, mi fa pensare e il profumo della carta ancora mi piace ;-)Kiss

    Mi piace

  4. Ho letto: "Il mio psicologo si chiama Gesù" del giornalista Carlo Nesta, poi "Riuscire" di Michel Quoist, "La Madonna del carrettino" di Carlo Carretto e poi tutti i giorni un brano del Vangelo da cui scaturisce su un diario un colloquio scritto personale con Dio. Sono libri che mi hanno regalato conferme e tanta serenità.Ciao Harielle.

    Mi piace

  5. Io, un tempo, facevo come te….leggevo tre, anche quattro libri in contemporanea, degli argomenti più disparati che mi interessavano…..ora leggo poco. Ma "leggo" tantissimo dentro di me!!…. Un bacio!! 🙂

    Mi piace

  6. A proposito di chick lit,, ti consiglio "Sassi nelle scarpe" di Erika Bianchi. Un libro che si legge con leggerezza e poi ti accorgi che ci sei dentro anche tu e che c’è tanta profondità……Anche io ho sempre più di un libro in giro, per i vari momenti della giornata……

    Mi piace

  7. Ciao leggerti non solo è piacevole ma è anche istruttivo:complimenti per la tua passione per la lettura che copre vari generi.Leggere e viaggiare sono le attività che più arricchiscono ua persona e spero che illibro,quello cartaceo,non tramonti mai,così piacevole l’odore ,meglio il profumo,di carta stampata……..

    Mi piace

  8. Un libro lo possiedi: perchè ti innamori della sua copertina,poi,pagina per pagina,lo scopri e te lo portia letto,lo tieni sul comodino….a volte,ti avvince così tanto che non dormi finchè non lo leggi tutto.Buona serata e buon fine settimana ,un abbraccio.Antonio

    Mi piace

  9. Un libro lo possiedi: perchè ti innamori della sua copertina,poi,pagina per pagina,lo scopri e te lo portia letto,lo tieni sul comodino….a volte,ti avvince così tanto che non dormi finchè non lo leggi tutto.Buona serata e buon fine settimana ,un abbraccio.Antonio

    Mi piace

  10. Un libro lo possiedi: perchè ti innamori della sua copertina,poi,pagina per pagina,lo scopri e te lo portia letto,lo tieni sul comodino….a volte,ti avvince così tanto che non dormi finchè non lo leggi tutto.Buona serata e buon fine settimana ,un abbraccio.Antonio

    Mi piace

  11. Un libro lo possiedi: perchè ti innamori della sua copertina,poi,pagina per pagina,lo scopri e te lo portia letto,lo tieni sul comodino….a volte,ti avvince così tanto che non dormi finchè non lo leggi tutto.Buona serata e buon fine settimana ,un abbraccio.Antonio

    Mi piace

  12. Io dopo "Libera scienza in libero stato" della Hack, 2 libri di Gino Stada MEMORABILI! (in particolare Buskashì) e "Il giorno prima della felicità" di De Luca, mi concedo un po’ di svago con "Tutta colpa dell’acido" 😉

    Mi piace

  13. Mi piacerebe leggere di più.di recente ho letto la fontana di Lorena ma ho sempre poco tempo il lavoro, la casa, e quando ho un pò di spaziodisegno c’è stato un periodo che dovevo stare a riposo per un piccolo intervento e allora ne ho approfittato per leggere. credimi quel periodomi è rimasto nel cuore come uno dei miei momenti più belli ciao buona giornata

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...